Punti di Vista, di Alice Garau 

Da DONNA  parlo alle DONNE.

Prestando attenzione alla dimensione del Femminile durante il ciclo mestruale ci si rende conto che le donne vivono una particolare condizione di vulnerabilità e fragilità in coincidenza dell’inizio di questo. Partendo da questo dato di fatto non è difficile rendersi conto che per ogni donna, il ciclo ormonale sia non solo un momento fisiologicamente complesso, ma che lo sia anche e soprattutto emotivamente. La prima mestruazione rappresenta l’avvenimento più importante della vita di una donna. Per alcuni studiosi l’esperienza psicologica fa rivivere alle donne i conflitti originari relativi al parto, alla castrazione, alla sensazione di essere sporca, alla mancanza di autocontrollo delle funzioni fisiologiche, all'aggressività . La comparsa del ciclo mestruale rappresenta l'inizio del processo di crescita della giovane donna verso la costruzione di una identità femminile matura. I cambiamenti specifici del corpo femminile conducono dalla pubertà all'adolescenza, alla prima gravidanza e alla nascita di un bambino per concludersi con la menopausa. Ogni passo verso la maturità, prende avvio da un cambiamento fisico-corporeo, ed è accompagnato inevitabilmente a una crisi emotiva del tutto normale. Per alcune donne il periodo premestruale e l’arrivo del mestruo rappresenta un momento davvero critico e quello che dovrebbe essere un momento sia fisiologico che emotivo di gioia si trasforma in un momento di disagio. Il corpo della donna è come un tempio, luogo “sacro” preposto ad accogliere la materia, ad unirla ad altra materia, e ad agire la trasformazione di essa fondendo le nature differenti per dar origine alla creazione di un nuovo corpo e quindi alla vita. Capisco che il ciclo mestruale sia per alcune donne doloroso (c’è un perché sia fisiologico che emotivo di cui si trova larga letteratura). Ma secondo me vivendo questo momento da un punto di vista nuovo secondo l’ottica del T.E.D., è uno dei momenti più belli della vita di ogni donna sia interiormente che emotivamente.  Puntale ogni mese l’arrivo del ciclo mi ricorda che sono un contenitore di magia, il mio corpo ha il potere di trasformare e creare la materia. Ogni mese si prepara ad accogliere l'opportunità della creazione, e se questo non accade la camera della creazione, com’è giusto e naturale  che sia, fa pulizia e si rinnova... Si vuota di tutto quello che non è stato usato per ricrearsi ogni volta ed essere ogni volta "nuova" e pronta per ospitare la vita se dovesse bussare... Un po' come quando si aspetta un ospite importante e si fanno le pulizie accurate, i letti e lasci tutto come se fosse nuovo e pulito...

E' importante per ogni donna prendere coscienza del proprio corpo della forza del proprio potere di creazione e del ciclo mestruale, come qualcosa che fa parte della nostra vita e ci accompagna dall'età della pubertà fino a tutta la sua durata, che varia di donna in donna. 

Per tutto questo periodo, la donna vive in un ritmo ciclico, in un tempo che ha una qualità ciclica. E questo tempo ciclico è in perfetta armonia con il tempo della natura, che è anch'esso ciclico. Il tempo in cui viviamo,  ci propone ritmi e tempi lineari ai quali troppo spesso ci siamo adeguate, da sempre, senza rendercene conto. Prendere coscienza di come il corpo reagisce al ciclo significa anche comprendere l'effetto che esso ha sulla nostra personalità, sulle nostre energie creative e sulla nostra vita sessuale. Ripartire dal corpo e comprenderne il ciclo ci permette di esplorare la nostra natura ciclica a tutti i livelli: fisico, emozionale, sentimentale, mentale e spirituale.  Il ciclo mestruale, consiste di quattro fasi: pre-ovulatoria, ovulatoria, premestruale e mestruale. Non a caso si chiama ciclo. Se prestiamo attenzione ci rendiamo conto che è tutto ciclico, le stagioni, il passare del tempo, le fasi della vita e le fasi lunari. Per anni le donne hanno vissuto con la consapevolezza di tutto questo, non a caso moltissime società erano di stampo Matriarcale e avevano come divinità la DEA MADRE,  collegata al culto della luna e delle sue fasi, i cicli lunari appunto, e al culto dell'acqua, basti ricordare che il nostro corpo è composto per il 90% d'acqua, quindi è facile pensare che come l'acqua il corpo umano è condizionato dalle fasi lunari. I sintomi che accompagnano il ciclo sono diversi e altrettanto i rimedi, ma nessuno di questi normalmente utilizza il legame che la donna già naturalmente possiede col suo utero. E' importante invece ripartire proprio da sé stesse, perché nel momento in cui la donna impara a comprendere il suo ciclo, ad accettare i cambiamenti che esso produce e ad essere fedele alla sua natura, può riconquistare anche il suo equilibrio, che è diverso da donna a donna all'interno di un andamento che ci accomuna tutte.

La luna e il ciclo mestruale sono fortemente connessi poiché il corpo femminile è sensibile alle fasi lunari.

La durata del ciclo sinodico della luna è di 29 giorni, dodici ore e 44 minuti e il ciclo della donna può variare rispetto a questo ed essere leggermente più corto o più lungo, corrispondendo così a fasi diverse della luna. La maggior parte delle donne però interagisce con questo ciclo in due modi: le loro mestruazioni coincidono - o sono molto vicine - con la luna piena oppure con la luna nera.

 Il Ciclo e le sue fasi

“Il ciclo femminile fisico consiste di quattro fasi come già detto. All'interno di ciascuna ovaia ci delle cellule, chiamate follicoli, che contengono ovuli immaturi. Durante la fase pre-ovulatoria il follicolo matura producendo estrogeno ( che è un ormone)  che stimola i tessuti del seno e dell’utero. Intorno al 14-16° giorno del ciclo, un follicolo si rompe rilasciando un ovulo maturo; questa è la fase dell'ovulazione. Alcune donne avvertono certi sintomi fisici caratteristici di questa fase; questi possono includere un dolore alla zona pelvica, un lieve sanguinamento, un aumento del volume del seno o della sua consistenza, oppure insolite voglie di cibo. Dopo l’ovulazione il follicolo viene chiamato corpo luteo e produce ormoni, progesterone ed estrogeno.

Il progesterone prepara la parete uterina ad accettare l’ovulo fecondato. Se la fecondazione non avviene, il corpo luteo si disfa gradualmente e i livelli di progesterone e di estrogeno scendono dando inizio alla fase premestruale.       Il rivestimento interno dell’utero inizia poi a disintegrarsi portando al sanguinamento delle mestruazioni. Questo è l'aspetto fisco del Ciclo. E a questo ciclo fisico si accompagna, come abbiamo detto, un vivere ciclico che si accorda col ritmo vitale della natura tutta. Ad ogni momento lungo il ciclo corrisponde un'energia, uno stato che è insieme fisco ed emotivo, di energia e di disposizione mentale.

E' importante conoscere le diverse fasi e le loro caratteristiche anche per imparare ad assecondare le energie del momento, a scorrere con il fiume invece che cercare, come spesso facciamo, di sperdere le nostre energie per andare controcorrente, magari sentendoci sbagliate perché non ci riusciamo. Facendo un parallelismo tra le fasi lunari, le età della donna con il suo ciclo mestruale e le stagioni possiamo suddividere le quattro fasi della natura e della vita:

La primavera è la bella fanciulla innocente, l'energia del rinnovamento e dell'ispirazione, la luna crescente, nonché la fase pre-ovulatoria della donna.

L'estate è la luna piena e rappresenta l'energia della fecondità, la fase dello sviluppo e dell'ovulazione.

L'autunno è la luna calante ed indica il ritiro dell'energia, il rilascio dell'ovulo che, se non è fecondato, apre la strada alla creatività scollegata dalla riproduzione. Questa è la fase dell'incantatrice, ovvero un'immagine di donna sessualmente potente che ha un forte potere seduttivo.

l'inverno, un periodo di distruzione e trasformazione, una fase di buio e silenzio fecondo, che corrisponde alla luna nera, la fase delle mestruazioni.

Il nostro corpo di donne è dunque lo specchio della potenza creatrice della natura, quindi acquisendo la consapevolezza del grande potenziale femminile, il ciclo non è più un nemico da gestire, zittire o controllare, ma diventa il momento in cui ogni donna può ricordarsi  e vivere uno dei momenti più belli! Il ciclo mi ricorda che sono un contenitore di magia, il mio corpo ha il potere di trasformare e creare la materia.

 

 

 

 

Notizie ed eventi

 Cose di cui puoi fare a meno per Essere Felice Cose di cui puoi fare a meno per Essere Felice Mercoledì, 12 Novembre 2014 A partire da oggi se vorrai potrai abbandonare tutto quello che non ti serve e...
L'ombra e lo Specchio L'ombra e lo Specchio Martedì, 11 Novembre 2014 L'ombra ci insegue per ricordarci quello che siamo e che abbiamo fatto di Alice...
Il Ciclo della Vita Il Ciclo della Vita Lunedì, 10 Novembre 2014 Punti di Vista, di Alice Garau  Da DONNA  parlo alle DONNE. Prestando attenzione...
Il Giusto Peso Il Giusto Peso Lunedì, 03 Novembre 2014 T.E.D. Per perdere peso senza dieta imparando a conoscere se stessi diventando...

Newsletter

Iscriviti alla Newsletter TED

Contattaci

Invia un'email o chiama

Visita la pagina Facebook di T.E.D.